CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

1. NORMATIVA CONTRATTUALE – Le presenti condizioni generali, salvo eventuali modificazioni o deroghe concordate per iscritto, disciplinano tutti i contratti di vendita tra noi e l’acquirente, quindi tanto il contratto concluso con l’accettazione del presente ordine che qualsiasi contratto futuro relativo alle forniture dei prodotti della nostra società ordinati con successive e distinte commissioni.

2. FORNITURE  Il prezzo qui specificato si intende al netto di spese di trasporto, IVA ed eventuali diritti di dogana; per merce resa franco ns. stabilimento.

3. ORDINI  Il Committente si obbliga a mantenere ferma la proposta d’ordine rilasciata a personale commerciale della ns. società. Ogni ordine trasmesso dai ns. Agenti è sempre raccolto “SALVO APPROVAZIONE DELLA CASA”, per cui ci riserviamo di non accettare o modificare l’ordine stesso. Quanto sopra vale anche per eventuali cessioni gratuite per sala mostra. Prima di evadere gli ordini, l’azienda si riserva la facoltà di richiedere informazioni commerciali.

4. CONSEGNE I termini di consegna non sono mai impegnativi; comunque, il mancato espletamento dell’ordine se confermato o il ritardo nella sua esecuzione escludono ogni ns. responsabilità da cause a noi imputabili, quali impedimenti o difficoltà nei trasporti, scioperi, serrate, impossibilità o anche soltanto difficoltà di tempestivo approvvigionamento delle materie prime.

Il committente, quindi, non può in nessun caso chiedere la risoluzione del contratto o esigere indennizzi da eventuali danni diretti o indiretti per il ritardo nella consegna.

5. SCELTE – Il materiale verrà consegnato nelle scelte disponibili. Pertanto, le richieste di determinate percentuali di scelta verranno intese come semplici indicazioni e soddisfatte compatibilmente con le rese di produzione.

6. TRASPORTO  La merce viaggia a rischio e pericolo del Committente anche se resa franco destino e la ns. responsabilità cessa con la consegna al vettore, pertanto, i reclami per eventuali ammanchi o rotture dovranno essere rivolti esclusivamente a questi.

7. PREZZI  Ci riserviamo la facoltà di modificare i prezzi del presente listino con un preavviso di 30 (trenta) giorni.

8. PAGAMENTI  I pagamenti devono pervenire presso la ns. sede. L’accettazione da parte ns. di effetti o assegni emessi fuori piazza o comunque il convenuto pagamento a mezzo tratte non deroga tale condizione. Le fatture non contestate entro 8 (otto) giorni dal ricevimento si intendono accettate. I pagamenti dovranno avvenire nei modi e nei termini pattuiti nella ns. commissione. In caso di ritardato pagamento di somme a noi dovute, è ns. facoltà sospendere le forniture e annullare i rapporti in corso. Gli interessi per ritardato pagamento dovranno essere convenuti espressamente con tassi da definire. In difetto verranno applicati gli interessi moratori di legge.

9. CONTESTAZIONE PER VIZI – Eventuali contestazioni per vizi qualsiasi sia palesi sia occulti della merce oggetto della fornitura devono essere inoltrate alla ns. sede a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro 8 (otto) giorni dal ricevimento della merce. In ogni caso, prima di procedere alla posa del materiale ceramico compravenduto sarà onere dell’acquirente e/o del cliente finale a cui tale obbligazione dovrà essere contrattualmente estesa, verificare la sussistenza o meno di vizi e/o difetti palesi e ciò al fine di non aggravare il danno. Eventuali reclami che dovessero riguardare il materiale già in opera verranno pertanto respinti. La posa in opera determinerà rinuncia alla garanzia per vizi palesi della merce fornita e comunque integrerà quanto disposto dall’art.1227 c.c.. E’ espressamente esclusa la garanzia per la merce classificata di seconda o terza scelta, blocchi o partite occasionali.

Offerte, transazioni, accrediti concessi dai ns. Agenti o intermediari non sono validi se non confermati per iscritto dalla ns. sede. I nostri campioni sono soltanto indicativi e vengono da noi presentati al solo scopo di fornire al cliente indicazioni di massima del prodotto.

10. SOLVE ET REPETE Nessuna eccezione, salvo quelle di nullità, annullabilità e rescissione del contratto, può essere opposta dall’acquirente al fine di ritardare od evitare il pagamento.

11. RISERVATO DOMINIO  La vendita della merce viene effettuata con la clausola del riservato dominio, sicchè la proprietà della stessa passerà all’acquirente solo con l’integrale ed effettivo pagamento del prezzo. Il mancato pagamento anche di una sola rata produrrà lo scioglimento del contratto con la facoltà di esigere l’immediato pagamento di tutte le rate anche non scadute ovvero l’immediata restituzione della merce. In tal caso le somme versate resteranno acquisite al venditore a titolo di indennità.

12. CLAUSOLA COMPROMISSORIA – Ad eccezione delle controversie inerenti il pagamento del prezzo ed alle relative azioni esercitate in via monitoria o nel giudizio ordinario, che rimangono di competenza dell’autorità giurisdizionale italiana, qualunque altra controversia che dovesse insorgere in ordine alla conclusione e/o esecuzione e/o risoluzione e/o interpretazione del presente contratto sarà devoluta ad un collegio di tre arbitri, nominati uno da ciascuna delle parti, ed il terzo di comune accordo o, in caso di disaccordo, dal Presidente della C.C.I.A.A. di Reggio Emilia, a richiesta della parte più diligente. La parte che intende avviare l’arbitrato deve comunicarlo all’altra parte con lettera raccomandata contenente la nomina del proprio arbitro e la sua accettazione. L’altra parte dovrà nominare il proprio arbitro nel termine di 15 giorni dalla data di ricezione della raccomandata, comunicando tale nomina e la relativa accettazione entro il termine indicato. In difetto l’alta parte potrà richiedere la nomina del secondo arbitro al Presidente della C.C.I.A.A. di Reggio Emilia. Gli arbitri decideranno secondo diritto e nel rispetto del principio del contraddittorio; il lodo dovrà essere deliberato nel termine di 90 giorni decorrenti dalla data di accettazione dell’ultimo arbitro. L’arbitrato avrà sede in Reggio Emilia.

13. FORO COMPETENTE E LEGGE APPLICABILE – Per qualsiasi controversia è esclusivamente competente il Foro di Reggio Emilia e la legge applicabile è esclusivamente quella italiana.

14. EFFETTIVITA’ DI CIASCUNA CONDIZIONE – Le condizioni generali di vendita sopra riportate non devono assolutamente intendersi come clausole di puro stile. Esse sono effettive e rappresentano fedelmente la volontà negoziale delle parti.